Kenia AA

La dicitura “Kenia AA” non è legata, come molti erroneamente pensano, ad una qualità particolare di arabica, ma alla grandezza dei chicchi.

I sentori e i profumi così anche gli aromi di questa origine di Arabica sono unici della zona ed è per questo che è tra i caffè più ricercati dagli esperti del settore.

Il caffè keniota viene prodotto a circa 2000 metri d’altezza sopra il livello del mare. Dopo la raccolta i chicchi subiscono una lavorazione, generalmente ad umidi, quindi prenderanno la dicitura di “lavato”. Una piccola parte inoltre è destinata alla produzione di caffè naturale. Questo viene chiamato “m’buni” ed è derivato dalla lavorazione di rami spezzati, chicchi caduti al suolo, etc… È considerato tuttavia un caffè molto scadente.

In Kenia vengono prodotti circa 70000 sacchi di caffè verde all’anno, raccolto principalmente nel periodo che va da ottobre a dicembre. Le lettere nella dicitura del nome stanno ad indicare il crivello che viene utilizzato per la classificazione. Il migliore e il più conosciuto è sicuramente il Kenia AA, in cui le doppie lettere (AA – Flat Bean) identificano i chicchi passanti dal crivello 21 e trattenuto dal 18. Per tale motivo, i caffè provenienti da questo paese sono molto selezionati e pregiati, tanto che i più fini sono praticamente inesistenti.

Il nostro Kenia AA è coltivato a pieno sole negli altopiani africani. Il frutto che cresce dall’aspra e asciutta terra irradia le papille gustative ed in tazza rilascia particolari sentori di frutta.

Per conoscere meglio il nostro “pure origin” puoi contattarci alla mail export@bazzara.it oppure telefonare allo +39 040 767849