V60: il caffè filtro per eccellenza

V60 non è il nome di un’automobile, neanche il codice alfanumerico di una navicella spaziale ma bensì quello della “caffettiera” per filtro più conosciuta.

Il nome, V60, deriva dalla sua forma conica, tipicamente a V, con un angolo a 60°. È proprio grazie a questa particolarità permette a questo metodo d’estrazione di poter utilizzare una macinatura più fine rispetto a quello usato nella chemex.

Solitamente si trova commercializzato in due differenti versioni: 01CUP, da 350ml e 02CUP da 500ml. Il primo è solitamente consigliato per l’uso domestico mentre il secondo è quello che si trova sempre più spesso nei bar di tutta Europa. Tuttavia, non è solo la dimensione che cambia, ma anche i materiali: si va dalla plastica al vetro, fino ad arrivare all’acciaio e metalli vari.

Come si prepara un perfetto caffè filtro con il V60?

Attrezzatura e ingredienti necessari:
• dai 20 ai 25g di caffè macinato medio-fine
• 350 ml di acqua con temperatura dai 92 ai 96°C

Procedura:

• Inserire il filtro in carta all’interno della “caffettiera” V60
• Bagnare con dell’acqua il filtro (questa procedura aiuterà a togliere il sentore di “carta” e a stemperare la brocca)
• Togliere l’acqua versata e iniziare con la preparazione della bevanda
• Versare il caffè macinato all’interno del filtro in carta precedentemente bagnato
• Iniziare una pre-infusione versando l’acqua (tra i 92 e i 96°C, per una quantità pari al doppio o al triplo del peso del caffè) per circa 30 secondi
• Una volta effettuata la pre-infuzione, si può passare alla fase di estrazione pura, versando l’acqua sempre con movimenti circolari, per circa 2 minuti e mezzo
• Una volta terminata la “percolazione”, si potrà servire il caffè. Non lasciate raffreddare!

La miscela più idonea per il V60 è senza dubbio il nostro DODICIGRANCRU in barattolo. È stato ideato appositamente per adattarsi a diverse preparazione, poiché la sua granulometria è calibrata per Moka, V60 e FrenchPress.