Il caffè verde: proprietà e benefici

Nel corso degli anni, il caffè verde è diventato famoso per le sue numerose proprietà benefiche, legate soprattutto all’attività di brucia grassi. Scopriamo insieme questa fantastica materia prima.

Il caffè verde è la materia prima, il prodotto non finito, della bevanda che chiamiamo “caffè”. Nonostante la sua attività brucia grassi sia stata smentita, il caffè verde rimane comunque un superfood, ricco di nutrienti e sostanze che male al nostro organismo non fanno.

Ad esempio, ha un’alta concentrazione di vitamine del gruppo B, che incidono soprattutto sulla salute della pelle. Rispetto al caffè tostato, è meno acido, con un pH che si aggira intorno a 5, ed è ricco di polifenoli e antiossidanti.

Come si prepara il caffè verde?

L’acquisto di caffè verde non è sempre associato alla volontà di tostarlo in seguito, ma negli ultimi anni si è andato a creare sempre di più un mercato parallelo, il cui utilizzo è incentrato sul benessere e la cura del corpo.

Il caffè verde può essere utilizzato in diversi modi: come infuso, sotto forma di integratori, in polvere.

Come preparare l’infuso?

Ecco i passaggi per preparare un infuso a base di caffè verde:

  • Riscaldare la tazza, facendola arrivare ad una temperatura intorno agli 80°C.
  • Versare all’interno circa 4/5 grammi di caffè verde macinato.
  • Versare l’acqua calda e far riposare per circa 6-7 minuti.
  • Filtrare il tutto.
  • Bere, la bevanda ottenuta avrà un colore giallognolo.

È sempre consigliabile utilizzare delle polveri di caffè verde provenienti da coltivazioni biologiche e controllate.