Bazzara a Sigep Exp 2021: un nostro bilancio della prima fiera tutta digitale

Si è appena conclusa la prima edizione interamente digitale della fiera dedicata al foodservice dolce Sigep Exp, durante la quale la Bazzara Espresso non solo ha presentato con soddisfazio-ne il 5° libro, prossimo alla pubblicazione, ma ha anche avuto conferma (grazie ai risultati) che il mondo business è ormai legato a doppio filo al digital.

“C’è sempre molta diffidenza nel settore B2B nei confronti delle piattaforme digitali e del mon-do virtuale in generale” afferma Mariaisabella Musulin, Responsabile Marketing di Bazzara Espresso, “ma come al solito sono i numeri poi a farla da padrone e a confermare che la ten-denza al digital non può e non deve essere messa in discussione.

Oltre al fatto che, come abbiamo constatato durante questa prima esperienza a 360°, nonostante è vero che il contatto umano vis-à-vis sia sempre la via preferibile, i vantaggi legati all’online non sono indifferenti: peraltro, per come è stata pianificata ed organizzata la fiera ed il prefiera da parte del team, non è mancato il supporto né la soddisfazione nei risultati”.

Difatti, nonostante le circostanze che hanno portato alla realizzazione virtuale del Sigep 2021 non fossero desiderabili, i benefici sono stati comunque interessanti: poter “navigare” tra gli stand comodamente dalla propria scrivania, con un notevole risparmio di tempo ed anche eco-nomico; poter raggiungere virtualmente buyer one-to-one e fornitori da tutto il mondo raccolti in un’unica piattaforma; non in ultimo anche la declinazione “green” che per certi aspetti ha comportato lo svolgimento online dell’evento.

“Oltre alla presentazione del libro che ci ha dato già moltissime soddisfazioni e feedback positi-vi da parte dei nostri clienti, partner e amici” aggiunge Mariaisabella Musulin, “anche il nostro team commerciale ha riscontrato un’ottima riuscita dei contatti arrivati da questa edizione: ab-biamo intrapreso interessanti contatti con nuovi fornitori che sicuramente porteranno benefici per l’azienda oltre a molti potenziali incontri commerciali da tutto il mondo.

So che il nostro team ha dialogato con interesse con la Russia, da sempre mercato per noi molto stimolante, il Marocco, l’Egitto, la Danimarca, la Cina e molti altri. Insomma, non era un’impresa facile, ma devo complimentarmi ancora una volta con il team di Sigep per la riuscita. Ne siamo molto sod-disfatti”.

Le ultime dal Blog

Bazzara Espresso con il Venjulia Rugby Trieste per la stagione 2021/2022

Le due realtà intraprenderanno un’appassionante collaborazione che le vedrà unire i propri universi per offrire nuove opportunità agli atleti e nuove esperienze a tutti i tifosi. Come parte dell’accordo, il marchio Bazzara Espresso comparirà in ESCLUSIVA sulle maglie della Under 17 maschile, e sul calzoncino della selezione femminile per tutta la stagione 2021/22. “Trieste è la Capitale del Caffè e per questo abbiamo voluto anzi, preteso che fra i nostri partner ci fosse una eccellenza del settore, una volta incontrato Franco (Bazzara ndr), l’intesa è stata immediata. Sono bastate due “ciacole” davanti ad un ottimo caffè per capire quanto sia stata scontata l’intesa tra il Venjulia e Bazzara” Dichiara Maurizio Box Presidente del Venjulia Rugby Trieste

Formato 250gr: la scelta vincente della Bazzara Espresso

Formato 250gr: la scelta vincente di ampliare i formati consumer della Bazzara Espresso  È ormai da qualche mese che la Bazzara Espresso, la torrefazione triestina, ha ampliato il proprio range di offerta anche ai formati 250gr: tutte le miscele e le monorigini presenti nel catalogo della torrefazione sono disponibili sia all’interno dell’e-commerce dedicato ai consumatori italiani sia per il canale B2B rivolto ai clienti esteri. La scelta di ampliare il proprio catalogo si è confermata una scelta vincente, riscuotendo un ottimo successo sia “in casa” che all’estero: in più, tutti i formati 250gr prevedono 3 gradi di macinatura per rendere così ogni miscela adatta alla giusta estrazione. Che sia quindi grani, macinato moka, filtro o french press, il consumatore finale italiano ha così la possibilità di degustare con la consueta massima freschezza di tostatura ogni blend o monorigine disponibile. “Anche i nostri clienti all’estero hanno confermato che questa varietà di formati è stata una scelta valida” riporta Andrea Bazzara, Sales Export Manager dell’azienda, “i loro clienti a loro volta hanno trovato in questa varietà di opzioni un riscontro molto positivo. Non è così comune trovare ad oggi sul mercato una così ampia scelta di formati, miscele e macinature, ma per noi è importante che i nostri clienti, siano essi esperti di caffè o coffee lovers, trovino nella nostra offerta una risposta a tutti i loro desideri di degustazione dei nostri prodotti.”

Torna al Blog