Formatori

Marco Bazzara

Classe 88, cresce fra l’aroma delle miscele Bazzara e sin da subito si appassiona allo studio del caffè nei suoi molteplici aspetti, iniziando nel 2006 un preciso percorso formativo all’interno dell’Italian Barista Espresso Academy. La sua è una formazione continua che, abbinata agli studi economici, oggi gli permette di interfacciarsi a 360 gradi a tutti gli ambiti della filiera caffeicola. Nel 2012 consegue i livelli Barista della SCA e, dimostrando ottime capacità di supporto come trainer assistant, inizia a pieno titolo la gestione del Coffee Lab. Nel 2014 consegue l’ambito CDS Coffee Diploma System e prende in mano la gestione globale dell’accademia. All’interno della Bazzara Espresso si occupa di selezione, tostatura e blending, ricoprendo la carica di Quality Control Manager. La ricerca dell’eccellenza lo porta a formarsi e confrontarsi coi migliori esperti di fama internazionale quali Luigi Nora e Simone Pecora per l’assaggio del caffè. È inoltre socio consigliere in alcune delle più note Associazioni di Settore a livello nazionale, come l’Associazione Caffè Trieste e il Gruppo Italiano Torrefattori Caffè.
Appassionatosi all’analisi sensoriale e ad innumerevoli universi sensoriali, negli ultimi anni, Marco ha conseguito la licenza di Assaggiatore di cioccolato qualificato e di Trainer presso l’Istituto Internazionale Chocolier (IIC), approfondendo la materia grazie ai corsi dell’International Institute of Cocoa and Chocolate Tasting (IICCT) e della Compagnia del Cioccolato, completando il Master “Chocolate Taster”. E’ diventato Idro-sommelier seguendo i corsi dell’Associazione Degustatori Acque Minerali (ADAM); ha frequentato le lezioni dell’Associazione Italiana Sommelier (AIS) fino ad ottenere la qualifica professionale e con Luciana Piana ha appreso le basi dell’analisi sensoriale del Miele. Infine ha frequentato i corsi tenuti dal Presidente di associazione Marco Bertona presso (Ademathè) e la licenza di Assaggiatore di grappe e acquaviti presso l’ANAG, per la quale è formatore e relatore in analisi sensoriale e tecnica di assaggio. Ha conseguito la licenza di espresso Taster presso lo (IIAC) dietro alla preziosa guida ed esperienza del professor Luigi Odello. E’ grazie a queste innumerevoli esperienze che ha potuto dar forma al suo percorso sensoriale “Coffee Sommellerie”, il quale si propone di delineare le regole e i metodi da seguire per definire sensorialmente il prodotto caffè lungo tutta la filiera fino al bar.

Andrea Bazzara

Diventa dottore in Scienze della Comunicazione nel 2014 e subito inizia a lavorare presso l’azienda di famiglia. Consegue il Coffee Diploma System nel dicembre 2016 e brinda alla sua carica di AST (Authorized SCA Trainer) assieme al fratello nell’ottobre dell’anno seguente. Si innamora in particolar modo del percorso “Barista”, verso il quale concentrerà la maggior parte dei suoi impegni formativi e che lo porterà ad insegnare anche presso strutture esterne come ad esempio l’istituto IAL (istituto alberghieri) di Trieste. Oltre ad essere insegnante qualificato SCA per l’Academy e Coffee Assistant, ricopre principalmente il ruolo di Sales Manager. Arricchisce il suo curriculum formativo la qualifica di Sommelier, ottenuta frequentando i corsi dell’AIS (Associazione Italiana Sommelier) e quella di “Assaggiatore qualificato” per il caffè espresso, rilasciata dallo IIAC (Istituto Italiano Assaggiatori Caffè).

Luz Stella Artajo Medina

Giudice dal 2007 del Cup of excellence (COE), una delle più prestigiose competizioni di caffè nel mondo, lavora da anni con il Coffee Quality Institute (CQI) in qualità di Coordinatore regionale per il Sud America. È Q Instructor e ha formato assaggiatori internazionali di tutto il mondo. Inoltre è impegnata nel Master in Coffee Economics and Science della Fondazione Ernesto Illy ed è Supervisore della Specialty Coffee Association (SCA) Campus nell’ambito della lavorazione dei caffè specialty.
La dottoressa Luz Stella Artajo Medina ha conseguito la laurea in Ingegneria alimentare presso l’Università di Caldas, Manizales – Colombia e un dottorato in Tecnologie alimentari presso l’Università di Lleida – Spagna. Ha iniziato la sua attività professionale in laboratori dedicati all’analisi dell’olio d’oliva, lavorando nell’area Ricerca e Sviluppo e Controllo qualità.
È entrata nel mondo del caffè nel 2007 in qualità di giudice del Cup of excellence (COE), una delle più prestigiose competizioni di caffè nel mondo. Lavora da anni con il Coffee Quality Institute (CQI) in qualità di Coordinatore regionale per il Sud America e, attualmente, come consulente in diversi progetti.
La dottoressa Artajo è un Q Instructor (Q grader e Q processing) e ha formato assaggiatori internazionali, principalmente in Colombia negli ultimi 4 anni, ma anche in altri paesi come Perù, Brasile, Messico, Stati Uniti, Spagna, Francia, Birmania, Filippine, Cina e Burundi. Ha ottenuto il Master in Coffee Economics and Science della Fondazione Ernesto Illy in collaborazione con le università di Trieste e Udine e un Master in International Business Management. È infine Supervisore della Specialty Coffee Association (SCA) Campus nell’ambito della lavorazione dei caffè specialty e collabora a stretto contatto con i coltivatori in origine.